Preparazione

La tua candidatura è stata approvata – ottimo lavoro!

Vediamo cosa è necessario fare per preparare il progetto dalla parte dell’invio e da quella dell’accoglienza.
  • Firma l’accordo di sovvenzione con la tua Agenzia Nazionale. Successivamente riceverai il primo pagamento della tua sovvenzione.

Se desideri visionare l’accordo di sovvenzione in anticipo, controlla qui il modello dell’accordo di sovvenzione monobeneficiario.

  • Concludi gli accordi con i tuoi partner.
  • Non appena hai selezionato i beneficiari, devi firmare accordi di sovvenzione anche con loro.

I beneficiari che prendono parte ai progetti di mobilità dovrebbero avere alcune qualità per portare a termine la loro esperienza con successo. Sono importanti le abilità linguistiche e un certo livello di formazione che assicuri che dall’esperienza si ricavi il maggior vantaggio possibile. Ma sono importanti anche le competenze personali, ad es. una certa indipendenza nella vita di tutti i giorni, la motivazione per le sfide e la capacità di adattarsi alle situazioni che si verificano.

I beneficiari che prendono parte ai progetti di mobilità dovrebbero avere alcune qualità per portare a termine la loro esperienza con successo. Sono importanti le abilità linguistiche e un certo livello di formazione che assicuri che dall’esperienza si ricavi il maggior vantaggio possibile. Ma sono importanti anche le competenze personali, ad es. una certa indipendenza nella vita di tutti i giorni, la motivazione per le sfide e la capacità di adattarsi alle situazioni che si verificano.

Catalogo delle competenze

Matrice per la selezione dei beneficiari

Guarda inoltre la nostra

Checklist di documenti e suggerimenti importanti

Il Mobility Tool è un sistema di gestione e segnalazione online per tutti i progetti nell’ambito del Programma Erasmus+, comprese le KA1. È stato sviluppato dalla Commissione Europea. Riceverai un’email dalla tua Agenzia Nazionale non appena potrai iniziare a integrare i dati.

Non appena hai accesso, puoi iniziare ad inserire tutte le informazioni riguardanti i partecipanti e anche i flussi di mobilità. Nel corso del progetto seguono gli aggiornamenti di bilancio, i report dei partecipanti e anche il report finale sul progetto.

Diversi video che spiegano le funzioni del Mobility Tool si possono trovare qui.

1. Profilazione dei beneficiari

È essenziale indicare le qualità, competenze e conoscenze del beneficiario al fine di trovare il tirocinio più adatto al suo profilo personale. L’organizzazione ospitante o coordinatrice dovrebbe quindi richiedere le informazioni riguardanti i beneficiari e la proposta del contratto di apprendimento dall’organizzazione di invio, per permettere l’abbinamento del profilo del beneficiario con l’azienda o l’organizzazione specifica.

I documenti che dovreste ricevere sono:
  • • Lettera di motivazione con presentazione dello studente, una descrizione del percorso di studi concluso o in corso d’opera, motivazione (perché si vuole effettuare un percorso di tirocinio), aspettative professionali e personali

2. Identificazione della posizione adatta

Nel caso in cui i documenti per la domanda vengano spediti direttamente ad un ente ospitante, sarà lo stesso ente a valutare e fornire informazioni riguardo al luogo di lavoro disponibile. Ulteriori negoziazioni rispetto al tirocinio saranno effettuate in seguito.

Le organizzazioni coordinatrici di solito hanno o devono sviluppare un database di enti potenziali ospitanti. Questi enti e le loro possibilità vengono valutate secondo dei criteri, come menzionato nelle nostre linee guida:

Elenco dei criteri per le aziende

L’organizzazione coordinatrice nel Paese ospitante seleziona l’azienda ospitante più appropriata per il tirocinio tra tutte le aziende che hanno ricevuto il profilo dell’allievo e la proposta del programma di lavoro e che sono allo stesso tempo interessate a diventare azienda ospitante. Ci sono alcuni fattori, come la stagionalità, le preferenze dell’allievo, ecc. che l’organizzazione coordinatrice dovrà considerare durante la selezione dell’azienda ospitante.

“Controllare i requisiti delle aziende ospitanti. Ad es. per l’Agenzia Nazionale Olandese è obbligatorio che l’azienda sia accreditata.”

Udo Lut, Stichting Landstede, Paesi Bassi

Una serie di accordi (alloggio, viaggio, assicurazione…) devono essere confermati prima dell’inizio della mobilità. Le nostre checklist ti aiuteranno a non dimenticare qualcosa:

Checklist delle disposizioni pratiche dalla parte di invio

Checklist disposizioni pratiche dalla parte dell’accoglienza

L’organizzazione delle disposizioni pratiche è compito delle organizzazioni di provenienza e di accoglienza. Sono necessari stretta collaborazione e anche accordi su questioni finanziarie (costi per l’alloggio, l’imbarco, il programma socio-culturale ecc.).

“Prenota i voli e altri biglietti di viaggio per i tuoi beneficiari il prima possibile per evitare prezzi elevati al momento della prenotazione dell’ultimo minuto. Tuttavia, non acquistare voli o affittare alloggi fino a quando gli accordi non siano stati firmati da tutte le parti coinvolte. Prima di prenotare un volo, assicurati che a tutti i beneficiari siano stati forniti i documenti di viaggio necessari per recarsi all’estero (per i beneficiari stranieri prestare particolare attenzione ai documenti necessari per viaggiare all’estero: visti, permessi di soggiorno, ecc.)”

Irene Morici, Associazione Centro Studi Città di Foligno, Italia

Partecipare ad un progetto di mobilità è una grande sfida per i beneficiari. Ci si aspetta che questi acquisiscano esperienze lavorative in un altro Paese e comunichino in un’altra lingua.

1. Preparazione linguistica

Essere in grado di comunicare in una lingua veicolare o nella lingua del Paese ospitante è essenziale per il successo della mobilità. L’organizzazione di provenienza e quella ospitante devono concordare sui requisiti linguistici. Inoltre, dovrebbe esserci una preparazione linguistica.

Per i soggiorni di almeno 19 giorni (senza contare i giorni di viaggio), l’UE offre uno strumento gratuito per la valutazione e l’apprendimento della lingua – il  Supporto Linguistico Online OLS. I coordinatori dalla parte dell’invio ricevono un’e-mail automatica dall’OLS con un login e una password per accedere alla piattaforma. Ma anche se il soggiorno è più breve, assicurati che i benefciari imparino almeno un po’ di vocabolario ed espressioni di base.

2. Preparazione culturale

Preparazione culturale  pagina Beneficiario. Inoltre, si prega di fare in modo che gli studenti ottengano informazioni sul Paese e sulla regione ospitanti, nonché sulla società ospitante.

“Durante la formazione, è pertinente parlare di differenze culturali in generale, senza riferirsi ad alcun Paese; far semplicemente notare ai partecipanti che possono spesso interpretare i comportamenti culturali nel modo sbagliato… E’ necessario che abbiano una certa capacità di adattamento e tolleranza.”

Sonia Perez, Cambra Oficial de Comerç I Industria de Terrassa, Spagna

3. Preparazione professionale

Discutere i risultati di apprendimento previsti e le aspettative con i beneficiari – essere realistici e tenere a mente la durata del soggiorno, la barriera linguistica ed altre difficoltà.

4. Preparazione organizzativa

Assicurati che i beneficiari ricevano tutte le informazioni necessarie sulle disposizioni pratiche.

  • Prepara una checklist per loro su cosa prendere
  • Stampa le informazioni di contatto, gli indirizzi, ecc.
  • Stampa le informazioni di contatto, gli indirizzi, ecc.
  • Informali su assicurazioni e possibili aspetti legali

“Alcune settimane prima della partenza, organizza un incontro con i beneficiari e le loro famiglie allo scopo di fornire informazioni sul viaggio e i diversi aspetti della mobilità (supporto organizzativo, contenuti della formazione, alloggio, tutoraggio, ecc.)”.

Irene Morici, Associazione Centro Studi Città di Foligno, Italia

In preparazione al tirocinio deve essere definito un piano di lavoro che includa l’orario di lavoro e la tipologia di attività da svolgere nell’organizzazione ospitante. Le condizioni per la mobilità sono così definite nel “Learning Agreement”, concordato tra l’azienda ospitante e quella di invio, insieme al beneficiario.

Nel caso in cui il progetto di mobilità debba essere implementato seguendo i principi ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training), sono necessari ulteriori documenti e disposizioni.

Si prega di controllare le nostre informazioni complete su ECVET in mobilità.

Per ulteriori informazioni – visionare il nostro webinar

(soltanto inglese)

Topic: Defining learning outcomes

Keynote speaker: Udo Lut, Landstede Netherlands